Merano e Fettunta



Eccoci appena rientrati dal Merano WineFestival con alcune notizie da condividere con i nostri affezionati lettori:

The WineHunter Award, la prestigiosa guida alle eccellenze enogastronomiche italiane selezionate dall’instancabile patron del Merano WineFestival, Helmuth Köcher, ha finalmente svelato i vincitori del massimo riconoscimento, il Platinum. Oltre 2.500 etichette hanno ricevuto l’Award su più di 5.000 inviate per la selezione. E oltre 400 i prodotti gastronomici che si sono aggiudicati l’Award Rosso e Gold: i nostri vini erano già tra questi, avendo ricevuto l’Award Gold nelle settimane precedenti la kermesse altoatesina. Ma solo venerdì scorso, 9 novembre, durante la serata The Official Opening Night – The Gala Dinner, si è svolta la premiazione ufficiale dei vincitori del The WineHunter Award Platinum.

Il nostro Casalferro 2015 è uno dei vincitori del prestigioso premio Platinum: solo 33 etichette hanno ricevuto il massimo riconoscimento e il nostro grande Cru è tra queste. Ringraziamo il Merano WineFestival, Helmuth Köcher, e tutti i degustatori che hanno partecipato alle tante sessioni di selezione.

In maniera, forse, inaspettata per voi, festeggiamo il prestigioso riconoscimento con il seducente olio nuovo di Brolio: poteva essere troppo banale stappare una bella bottiglia!

Il nostro olio è pronto e imbottigliato da pochi giorni e, anche quest’anno, ne sono state prodotte due diverse tipologie: il tradizionale Olio Chianti Classico DOP ottenuto dal blend di Frantoio-Leccino-Moraiolo, e poi il nostro prezioso monocultivar che, a differenza delle precedenti stagioni – nelle quali veniva prodotto con la varietà Frantoio -, stavolta le piccole preziose bottiglie contengono Moraiolo in purezza, al fine di valorizzare questa varietà e arricchire l’esperienza degustativa di chi viene a trovarci.

Come già detto in alcuni post dedicati alla vendemmia, e ai quali vi rimandiamo per approfondimenti, l’andamento climatico ha avuto oscillazioni interessanti ma gli ulivi hanno purtroppo sofferto molto la gelata di inizio marzo, così da compromettere la produzione di molte piante. Una estate nella media stagionale, per così dire, con temperature e precipitazioni regolari, ma con un settembre molto asciutto e caldo, ha però scongiurato il temutissimo pericolo dell’arrivo della mosca dell’ulivo.

Dunque, la raccolta è iniziata a metà ottobre, le olive si sono presentate perfettamente sane e ora l’olio è finalmente in bottiglia.

Condividiamo alcuni note del nostro laboratorio:

Castello di Brolio, Olio Extra Vergine di Oliva Monocultivar Moraiolo, Chianti Classico DOP 2018

Colore verde intenso. Al naso evidenti sentori di erba fresca tagliata, carciofo ed erbe aromatiche. In bocca è delicato, ma con buona piccantezza, unita a gusto amaro. Olio molto equilibrato.

Acidità: 0,28%

Numero perossidi: 4,26 meq/l ossigeno

Polifenoli: 436 mg/lt

Vitamina E: 27,6 mg/100ml

Castello di Brolio, Olio Extra Vergine di Oliva ·Chianti Classico DOP 2018

Colore verde brillante. Al naso spiccano sentori di erba di campo e oliva. In bocca entra deciso, con note piccanti e amare; buona la persistenza.

Acidità: 0,21%

Numero Perossidi: 317 meq/l ossigeno

Polifenoli: 415 mg/100ml

Vitamina E: 27,6 mg/lt

 

Avete preparato il pane per la fettunta?

Moraiolo
Moraiolo Ricasoli