Colline del Chianti: un viaggio tra storia, natura e buon vino



Le colline del Chianti si trovano tra Firenze e Siena e sono forse ciò che nell’immaginario collettivo rappresenta maggiormente l’idea di Toscana.
Verdi e immacolati territori disegnati dai filari d’uva delle più prestigiose aziende vinicole; terre incontaminate solcate da anni e anni di storia in un lembo di paradiso che unisce le antiche città di Firenze e Siena: il Chianti è molto più che una zona geografica, è una vera e propria filosofia di vita rimasta quasi immutata negli anni.

Colline del Chianti: storia della nascita

Le colline del Chianti sono, geologicamente parlando, una catena montuosa di appena 20km, originariamente molto più alta di come la vediamo, ma addolcita nel corso di migliaia di anni da un naturale processo di erosione. Ad oggi la “vetta” più alta è di soli 893 metri sopra il livello del mare (Monte San Michele).

L’importanza di questa zona, sin dall’antichità, è dovuta alla ricchezza dei suoi terreni, alla varietà delle coltivazioni che vi si possono praticare, ma soprattutto all’essere eccezionalmente florida, in quanto bagnata da ben 5 fiumi, tra cui Greve, Pesa e Ombrone, che creano altrettante floride vallate.

L’opulenza di questa terra ovviamente non sfuggì al popolo etrusco prima, che vi si insediò già in epoche antiche, e ai Romani poi; in epoca medievale e rinascimentale le colline del Chianti furono interessate da diverse sanguinose contese e dal conseguente fiorire di strutture difensive e di castelli.

Chianti e Chianti Classico

Quando si parla di Chianti si fa spesso molta confusione ed è un fenomeno comprensibile, vista l’antica origine del termine, i molteplici contesti in cui è usato e i diversi aggettivi che nel corso del tempo gli sono stati attribuiti.

Geografico, politico, storico: ciascuna definizione ha significati molto importanti, ma quella che più di tutte marca la “diversità” in ambito enologico è “Classico”. Il vino Chianti Classico è infatti il vino prodotto all’interno della zona di origine denominata “Chianti”.

Per approfondire maggiormente l’argomento, consigliamo la lettura del nostro articolo “Chianti e Chianti Classico: quando classico vuol dire diversità”.

Cosa fare e cosa vedere nel Chianti

Non solo natura, paesaggi ed eccellente vino: i luoghi da visitare tra le colline e le valli del Chianti sono tantissimi. A chi ama i borghi e i paesini caratteristici, i casolari dal sapore medievale e le scoperte della tradizione gastronomica, è sufficiente imboccare la via Chiantigiana per immergersi in un mondo di colori, sapori e storie.

Dopo Castelnuovo Berardenga, sull’asse Siena – Firenze, si trovano uno dopo l’altro i paesi più significativi del Chianti: Gaiole in Chianti, sede di mercato fin dal Medioevo per la sua collocazione strategica fra Chianti e Valdarno superiore e oggi punto di partenza e di arrivo de L’Eroica, cicloturistica storica sulle più belle strade bianche di Toscana; Radda, il cui borgo medievale è immerso nelle vigne; Castellina, punteggiata di enoteche; Panzano con la sua imperdibile festa annuale “Vino al Vino”; infine Greve in Chianti, forse la più nota di tutte le mete chiantigiane, sede del Museo del Vino.

Relax e slow living: dove pernottare in Chianti

L’area, tra colline e valli, è molto vasta e in egual modo interessante da vedere: è perciò consigliabile pernottare almeno una notte in uno dei paesi della zona o in uno dei tanti bellissimi hotel e agriturismi delle colline del Chianti per poter dedicare al luogo il tempo che merita per essere visitato e per poterne assaporare lo stile di vita: l’intramontabile “slow living” fatto di cose semplici e tempi “diluiti”.

Il suggerimento è di pernottare all’Agresto, l’esclusivo agriturismo di Barone Ricasoli, visitare il Castello di Brolio e degustare un eccellente vino Chianti Classico; oppure a Castel Monastero, splendido Country House Resort nella Valle dell’Ombrone, a una ventina di km da Siena.

Il lussuoso hotel si trova in un suggestivo borgo medioevale, intatto, risalente all’XI secolo; tra queste mura millenarie vi accoglieranno eleganti camere e suites, un ristorante gourmet e una bellissima SPA, dove rilassarsi e ritrovare benessere. Una scelta raffinata, per chi volesse proseguire il proprio tour nel Chianti Classico facendo una piccola tappa all’insegna del romanticismo e del relax.