SOSTENIBILITA’

SOSTENIBILITÀ

L’azienda si trova in uno dei posti più incontaminati e puri della Toscana: nel corso dei secoli, un territorio pressoché inaccessibile, a causa della presenza di pietraie e boschi fitti e compatti, è diventato vivibile e in armonia con la natura, grazie agli interventi dei molti che hanno compreso l’importanza di agire rispettando la bellezza e gli equilibri. In tale contesto, non è stato difficile per l’azienda scegliere di praticare una viticoltura amica della natura: pertanto, non siamo biologici, ma preferiamo andare oltre e utilizzare tecniche agronomiche a basso impatto ambientale. Le ricerche effettuate negli anni, assieme alle tecnologie applicate, ci hanno permesso di rispettare pienamente il territorio e di produrre vini del territorio di qualità. Per tutti questi motivi, interpretiamo e mettiamo in pratica il concetto di sostenibilità a tutto tondo e lo consideriamo il nostro grande punto d’orgoglio.

La Ricasoli, consapevole del suo ruolo di protagonista del Chianti Classico, è infatti sempre impegnata a preservare il territorio e renderlo fruibile, non solo per gli abitanti locali ma anche per i tanti visitatori.

Il continuo impegno dell’azienda, nella conservazione e nel mantenimento di un paesaggio e di una terra unici nel loro genere, si evidenzia in molte attività che vanno dalla ristrutturazione dei casolari aziendali, alla manutenzione delle vecchie strade poderali e dei loro muretti a secco, e a molto altro.

I tre pilastri della sostenibilità (sociale, ambientale ed economica) sono pertanto tutti rispettati dall’azienda che considera il territorio un grande patrimonio: i vini rispecchiano lo stile aziendale e il magnifico terroir in cui vengono prodotti.